Descrizione Progetto

Dettaglio di due degli strumenti del capostazione: la trombetta ed il caratteristico cappello rosso.

Musei Demoetnoantropologici

Ferrovia Museo della stazione di Colonna

SAN CESAREO
Via Casilina 17

ORARI 

Aperto in occasione di mostre ed eventi
Visite su prenotazione per gruppi e scolaresche

INFO
stazionecolonna@gmail.com
www.ferroviamuseo-colonna.it

               La Ferrovia-Museo della Stazione di Colonna è un museo di interesse locale nato per preservare l’ultimo tratto di binario residuo in area extraurbana della vecchia linea ferroviaria Roma-Fiuggi-Frosinone, assieme ai fabbricati storici della stazione di Colonna (oggi nel territorio comunale di San Cesareo), ad una collezione di rotabili d’epoca e ad una raccolta di strumenti e documenti a testimonianza della vita in stazione nel corso del ‘900.

             Gli ambienti del fabbricato viaggiatori accolgono oggi un’esposizione che guida il visitatore alla scoperta degli spazi e dei tempi dell’antica stazione, tra le sale una volta frequentate dai viaggiatori e l’abitazione privata del capostazione e della sua famiglia. Una raccolta fotografica e l’esposizione diffusa di attrezzi ed oggetti ferroviari raccontano momenti di vita quotidiana e di lavoro sulla ferrovia, mentre documenti storici mettono in luce uno spaccato della vita rurale nel secolo scorso. Alcuni ambienti del piano superiore sono dedicati al ricordo di episodi avvenuti negli anni della Seconda Guerra Mondiale di cui la stazione, per via della sua posizione di rilevanza strategica sulla via Casilina, è stata testimone attiva.

               I rotabili storici nella collezione della Ferrovia-Museo, restaurati e resi visitabili, offrono ai visitatori e agli appassionati la possibilità di un viaggio nel tempo lungo la storia della Roma-Fiuggi: dal locomotore 4 del 1916, coevo all’inaugurazione del primo tratto della ferrovia, al caratteristico ‘treno bloccato’ 472-111 del 1949, al più moderno elettrotreno articolato 801 del 1953, per citarne alcuni.

              Il fabbricato merci, caratterizzato dalla distintiva architettura, è stato minuziosamente restaurato ed ospita oggi una biblioteca tematica ed uno spazio per conferenze e laboratori. Per via della loro caratteristica atmosfera, gli spazi interni ed esterni della Ferrovia-Museo sono stati negli ultimi anni oggetto dell’interesse di piccole e grandi produzioni cinematografiche.

Il museo è inserito in OMR (Organizzazione Museale Regionale).

Video

Galleria